Gozzano, lì 20 ottobre 2018

 

La società A.C. Gozzano alla luce del comunicato del Giudice Sportivo del 19.10.2018 e nei successivi articoli apparsi sui principali quotidiani nazionali esprime il proprio disappunto circa quanto imputato alla condotta dei Tesserati Casella, Lunardon, Sottile e Iannaccone durante l’intervallo della partita contro il Pontedera.

Nello specifico il Direttore Sportivo, il preparatore atletico ed il preparatore dei portieri si trovavano all’ interno degli spogliatoi allor quando vi è stata la presunta discussione tra un Tesserato del Gozzano ed un tesserato del Pontedera.

Appare alquanto anomalo la decisione del direttore di gara di non far rientrare sul terreno di gioco le persone di entrambe le società che erano inserite nella distinta sulla panchina aggiuntiva, asserendo ai dirigenti delle due società che la motivazione di allontanamento delle due panchine aggiuntive era stata presa per fini precauzionali.

La stessa Società, considerando grave e lesivo quanto imputato in merito alla condotta dei suddetti tesserati, non essendo mai in nessun caso posto in essere dagli stessi nessuna condotta contraria alle norme del CGS, comunica sin d’ora la volontà di valutare con il proprio legale di fiducia la possibilità di ricorrere contro la presente squalifica chiedendone espressamente la sospensione in via preventiva.

Per di più si evidenza come il Direttore Sportivo Alex Casella non venne mai allontanato dal Direttore di gara dall’ intervallo della partita poiché lo stesso è stato seduto nella panchina principale per tutti i 90’ minuti mentre il suo posto sulla panchina aggiuntiva durante il primo tempo veniva occupato dall’ allenatore in seconda del Gozzano.

 

La Direzione